E' stato presentato ufficialmente giovedì Giovedì 14 Dicembre alle ore 15:00 presso l' Abbazia di Casamari, (Veroli - FR) il PAESC (Piano di Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima) del Patto dei Sindaci Terre di Comino Smart Land, il raggruppamento italiano PAESC più grande per numero di abitanti. Il Gal Verla,  promotore e struttura tecnica del patto, ha finanziato, insieme alla Camera di Commercio di Frosinone la redazione del Piano.

Durante l'evento, che ha visto la partecipazioni degli amministratori e dei sindaci dei 35 comuni che hanno aderito al patto, oltre a numerose personalità delle Istituzioni, del mondo scientifico, della ricerca e professionisti del settore, sono stati illustrati gli esiti delle analisi e delle ricerche che costituiscono la base del PAESC, le indagini, le criticità ambientali e climatiche, ma soprattutto le possibilità e opportunità derivanti dal "Patto dei Sindaci Terre di Comino Smart Land" per le amministrazioni pubbliche, le imprese e i cittadini.

Il Patto dei Sindaci è un movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali per aumentare l’efficienza energetica, l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e l’individuazione di azioni per il contrasto agli effetti devastanti dei cambiamenti climatici.

Sono 35 i comuni della rete del Patto dei Sindaci Terre di Comino Smart Land, un territorio di 1314 chilometri quadrati nel quale vivono 164.187 abitanti (anno 2015)

i Sindaci del Patto sono:

  • Comune di Ripi (Capofila), Sindaco Roberto Zeppieri
  • Comune di Acquafondata, Sindaco Antonio Di Meo
  • Comune di Alvito, Sindaco Duilio Martini
  • Comune di Aquino, Sindaco Libero Mazzaroppi
  • Comune di Arpino, Sindaco Renato Rea
  • Comune di Atina, Sindaco Silvio Mancini
  • Comune di Belmonte Castello, Sindaco Antonio Iannetta
  • Comune di Boville Ernica, Sindaco Piero Fabrizi
  • Comune di Campoli Appennino, Sindaca Pancrazia Di Benedetto
  • Comune di Casalattico, Sindaco Giuseppe Benedetti
  • Comune di Casalvieri, Sindaco Franco Moscone
  • Comune di Castelliri, Sindaco Francesco Quadrini
  • Comune di Castrocielo, Sindaco Filippo Materiale
  • Comune di Cervaro, Sindaco Angelo D'Alesio
  • Comune di Colle S. Magno, Sindaco Antonio Di Adamo
  • Comune di Gallinaro, Sindaco Mario Piselli
  • Comune di Ferentino, Sindaco Antonio Pompeo
  • Comune di Monte S.G. Campano, Sindaco Angelo Veronesi
  • Comune di Patrica, Sindaco Lucio Fiordalisio
  • Comune di Picinisco, Sindaco Marco Scappaticci
  • Comune di Piedimonte S.Germano, Sindaco Gioacchino Ferdinandi
  • Comune di Pontecorvo, Sindaco Anselmo Rotondo
  • Comune di Roccasecca, Sindaco Giuseppe Sacco
  • Comune di S. Biagio Saracinisco, Sindaco Dario Iaconelli
  • Comune di S. Donato Val di Comino,Sindaco Enrico Pittiglio
  • Comune di S. Vittore del Lazio, Sindaca Nadia Bucci
  • Comune di S. Elia Fiumerapido, Sindaco Fernando Cuozzo
  • Comune di Settefrati, Sindaco Riccardo Frattaroli
  • Comune di Strangolagalli, Sindaco Giovanni Vincenzi
  • Comune di Terelle, Sindaco Dino Risi
  • Comune di Vallerotonda, Sindaco Gianfranco Verallo
  • Comune di Veroli, Sindaco Simone Cretaro
  • Comune di Vicalvi, Sindaco Gabriele Ricciardi
  • Comune di Villa Latina, Commissario prefettizio Letizia Lucia Teresa Miglio
  • Comune di Villa S. Lucia, Antonio Iannarilli

I Comuni dotandosi di Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) individuano e programmano le azioni specifiche volte alla riduzione dei consumi e delle emissioni climalteranti e costituiscono un congruente criterio di pianificazione ecosostenibile del proprio sviluppo.

Gli Enti locali del "Patto dei Sindaci Terre di Comino Smart Land", hanno dapprima deliberato con i Consigli Comunali l’adesione al Covenant of Mayor e successivamente hanno sottoscritto una convenzione per la costruzione della Rete “Terre di Comino Smart Land” (29 Gennaio 2016) che vedeva partecipare 32 comuni e circa 130.000 abitanti (oggi 35 comuni e 164.187 abitanti).

Il "Patto" è stato formalmente riconosciuto e inserito nella rete del patto dei sindaci europei www.pattodeisindaci.eu (Settembre 2016). Successivamente è partita fase di redazione del PAESC e in virtù della volontà di coinvolgere i giovani del territorio, a giugno 2016 sono stati sostenuti circa 50 ragazzi fra laureati e laureandi, per la presentazione delle candidature al bando regionale “Torno subito”, trenta dei quali, vincendo il bando, hanno ottenuto contributi regionali per formarsi sul "Patto dei Sindaci" e sulla "Progettazione Europea".

Dal 3 aprile al 30 settembre 2017, i tirocinanti del  Progetto "Torno subito” hanno svolto, coordinati da tecnici professionisti del settore e dai tecnici comunali, le loro attività  nei Comuni di riferimento per la  raccolta dei dati  necessari alla redazione dei PAESC (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima) che ad oggi é pressoché concluso. Entro settembre 2018 con l’individuazione di progetti e interventi nei singoli comuni finalizzati alla riduzione del 40% delle emissioni di gas climalteranti entro il 2030, e la condivisione degli stessi con le singole amministrazioni comunali, il Piano verrà inoltrato a Bruxelles.

Oltre alla presentazione del PAESC, il convegno è stato un incontro di informazione, divulgazione e conoscenza di tutte le tecniche di intervento e soluzioni finanziarie ed economiche, presentate da importanti autorità nel campo della ricerca, delle imprese e delle istituzioni. Una sfida ambiziosa che pone il territorio del Gal Verla ad essere il primo raggruppamento rurale in ambito italiano ad aver intrapreso questo percorso virtuoso, già attivato in Italia da città medio grandi.        

Per il nostro territorio così maltrattato sul profilo ambientale, in coda a tutte le graduatorie riguardanti il benessere e la qualità della vita, questo percorso segna l'inizio  di un processo a lungo termine, una inversione di tendenza che può costituire un modello alternativo all'attuale e una buona pratica per i territori rurali.