A+ A A-

PATTO DEI SINDACI TERRE DI COMINO SMART LAND OBIETTIVI EUROPEI PER L’ENERGIA E IL CLIMA - Avanzamento lavori (giugno 2017)

Si è tenuto il 14 giugno ad Alvito l’incontro con tecnici e amministratori del Patto dei Sindaci “Terre di Comino Smart Land” per la valutazione dello stato di avanzamento lavori del Piano d’azione Energia Sostenibile e Clima (PAESC) la cui redazione, con il contributo della Camera di Commercio di Frosinone, è stata avviata da aprile e si concluderà a  settembre 2017.

 

patto-dei-sindaci-terre-di-comino-smart-land-obiettivi-europei-per-l-energia-e-il-clima-avanzamento-lavori-giugno-2017 "Le direttive europee sono uno strumento essenziale per il futuro di questo territorio e voi ne siete gli agenti di trasformazione positiva". Con queste le parole, il Prof. Antonello Pezzini (Comitato Economico e Sociale Europeo) si è rivolto ai numerosi partecipanti (amministratori, tecnici e attori territoriali); l’incontro  ha rappresentato il primo appuntamento di valutazione dello stato di avanzamento dei lavori sulla ricerca e analisi dei vettori e settori energetici finalizzata alla valutazione dei rischi e delle vulnerabilità indotti dal cambiamento climatico nel territorio dei 32 Comuni facenti parti attualmente del Patto (altri due Comuni, Ferentino e Roccasecca hanno già deliberato l’adesione con i rispettivi Consigli Comunali).

L’incontro ha visto dalle 9.30 alle 11.00 (sala consiliare di Alvito) il confronto fra il gruppo tecnico coordinato dal Prof. Pezzini, i tecnici referenti, i 30 ricercatori  del progetto Torno Subito 2016 tirocinanti nei Comuni partner e i RUP comunali per la verifica dell’avanzamento della  raccolta dati dei “settori e  vettori” energetici: linee guida JRC, gestori di gas, elettricità, combustibile,  edifici pubblici e loro utilizzo, automezzi flotta comunale,  RES, bollette relative al riscaldamento e illuminazione, corpi illuminanti, piani, progetti e programmi utili ad implementare il documento,  energia primaria utilizzata (pubblico, privato, terziario, piccola impresa, agricoltura, mobilità, illuminazione pubblica), redazione inventario delle emissioni BEI.

Nei sedici Comuni del patto nei quali sono presenti i ricercatori del progetto “Torno subito 2016-Regione Lazio FSE” (Alvito, Arpino, Aquino, Belmonte Castello, Casalvieri, Castrocielo, S. Donato V.C., S. Elia Fiumerapido, Pontecorvo, Ripi, San Vittore del Lazio, Strangolagalli,  Terelle, Veroli, Villa S. Lucia, Vicalvi) la raccolta dati sta procedendo con rapidità mentre con maggiore difficoltà la  stessa avanza nei Comuni che non ne ospitano; al fine di accelerare la redazione di questa fase del PAESC congiunto si intende attivare una maggiore e proficua relazione  con i RUP referenti PAESC comunali nei giorni a seguire.

Durante la seconda parte della mattinata, presso il Teatro di Alvito, si è svolto l’incontro istituzionale con i Sindaci e loro delegati, i tecnici Comunali, gli attori territoriali, i soci del Gal  (Ente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Lega Coop, Acli, Associazione  Letteraria Valle di Comino), imprese,  professionisti e cittadini  per la fase di consultazione e di avvio della definizione della strategia nonché delle  azioni da inserire nel PAESC.

patto-dei-sindaci-terre-di-comino-smart-land-obiettivi-europei-per-l-energia-e-il-clima-avanzamento-lavori-giugno-2017Fondamentale è stato il contributo del Prof. Pezzini rispetto alle potenzialità del progetto, intrapreso con la struttura di supporto del Gal Versante Laziale del PNA, in termini di innovazione e crescita economica; molte sono le opportunità che soprattutto i giovani possono cogliere se sono supportati in un processo di crescita di competenze e conoscenze in ambito di direttive europee, materie ambientali e innovazione sociale.

Il lavoro di raccolta dati e ascolto degli stakeholder si intensificherà con l’obiettivo di effettuare scelte consapevoli per l’individuazione di azioni per affrontare la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici e aumentare la resilienza territoriale.

In questa fase, con il sopporto del gruppo di lavoro tecnico coordinato dal Prof. Pezzini, si sta procedendo alla selezione delle opportunità di finanziamento per la realizzazione di azioni e conseguenti progetti per tradurre gli impegni politici della Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici (COP 21) in risultati concreti: fondi europei diretti, fondi strutturali, coinvolgimento degli istituti  bancari e fondazioni, utilizzo di garanzie fideiussorie e sgravi fiscali. 

Il prossimo  appuntamento è fissato per mercoledì  12 luglio 2017 ad Alvito; saràuna giornata di lavoro diretta dal Prof. Pezzini e il suo gruppo tecnico per la verifica dell’avanzamento PAESC, le individuazioni delle azioni finanziarie da intraprendere e la definizione delle azioni-progetti per ciascun Comune. All’incontro saranno presenti amministratori, tecnici, attori territoriali interessanti all’evoluzione del progetto e responsabili finanziari.

Tutti possiamo contribuire allo sviluppo di questo progetto poiché gli obiettivi 2030 dell’Unione Europea per l’energia e il clima passano attraverso un movimento dal basso che coinvolge tutti gli attori territoriali. “Terre di Comino Smart Land” punta a realizzare un territorio attivo superando una visione per settori cercando relazioni ed  interazioni tra  caratteristiche,  specificità,  visioni con l’obiettivo di avere un territorio artefice di progettualità, un territorio costruttore di reti, un territorio autore e attore di strategie.

Terre di Comino Smart Land