A+ A A-

Castagne di Terelle

Terelle è identificata con il suo castagneto secolare, tra i più belli di tutto il Lazio, con castagni veri monumenti naturali ( con circonferenze che superano i dieci metri ) ed estremamente longevi ( esemplari millenari). Un evento importante è la sagra delle castagne, chiamate "pane d'albero", erano una risorsa insostituibile per i contadini.

Il "frutto paziente", come la definito il poeta Attilio Bertolucci, ha bisogno di pochi interventi essenziali, come la potatura degli alberi e la pulizia del sottobosco, almeno due volte l'anno.

In passato, i boschi, anche quelli più lontani, erano sempre tenuti puliti e le castegne raccolte venivano consumate bollite o come caldarroste da base in gustosi piatti con legumi o nelle diverse tipologie di dolci.